XXXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO - 2018
18 novembre - Liturgia della parola: Dn 12,1-3; Sal 15,5.8-11; Eb 10,11-14.18; Mc 13,24-32.

Le parole di Gesù sono luce e guida. [.pdf 57 kB]

Il Padre ha concluso il progetto di costruire, per mezzo di Gesù, «cielo e terra nuovi».
Le sue “promesse” si sono compiute: Gesù ha posto in ogni persona il germe della vita nuova, che durerà per sempre.
Ogni persona su questa terra è un <pellegrino> verso la “Patria” = il Paradiso.
La nostra vita di oggi è solo una “tappa” del lungo viaggio.
1° LETTURA DIO È LA NOSTRA SPERANZA (Dan 12,1-3)
Gli uomini hanno perso la “Speranza in un mondo nuovo e in una vita senza fine!”.
La perdita della speranza fa chiudere la persona sulle preoccupazioni del tempo presente.
SALMO 15 = Dio è sempre con noi, perciò si alza la nostra invocazione: «Proteggimi, o Dio, in te mi rifugio».
2° LETTURA (Eb 10, 11-18) = ci presenta motivi di gioia e di speranza, perché abbiamo tutto ciò che ci serve per la serenità personale e le capacità di donare qualcosa di nostro ai fratelli.
VANGELO = GESÙ CI DONA TUTTO QUELLO CHE HA AVUTO DAL PADRE (Mc 13, 24-32) -->

Ecco il programma che ci propone S. Francesco : Viviamo questa settimana
«vigilanti nell’attesa del Signore, che ci vuole con sé»:
Dove è l’odio che io porti l’amore.
Dove è un’offesa che io porti il perdono.
Dove è la discordia che io porti l’unione.
Dove è l’odio che io porti la fede.

Disegno di Stefano Pachi

XXXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO (19 – 24 novembre) Liturgia delle Ore: I settimana

19 L Al vincitore darò da mangiare dall’albero della vita. Il cieco urla la sua richiesta a Gesù Cristo, incurante del rimprovero della gente: alla sua pressante domanda il Signore risponde con generosità perché colpito dalla fede che lo ha mosso verso di lui. S. Abdia profeta; S. Barlaam; B. Giacomo Benfatti. Ap 1,1-5a; 2,1-5a; Sal 1,1-4.6; Lc 18,35-43.

20 M Il vincitore lo farò sedere con me, sul mio trono. Zaccheo corre su un albero per vedere Gesù: si stacca da ciò che gli impedisce la vista di Cristo e cerca quanto lo può aiutare. Anche noi dobbiamo distaccarci dal male e cercare ciò che porta in alto. S. Teonesto; S. Edmondo; B. Maria Fortunata Viti. Ap 3,1-6.14-22; Sal 14,2-5; Lc 19,1-10.

21 M Presentazione della B.V. Maria. Memoria (bianco). La Chiesa celebra oggi la donazione totale che fece di Maria l’umile “serva del Signore”. Secondo un Vangelo apocrifo, questa offerta si sarebbe espressa attraverso il gesto di Maria, ancora bambina, al tempio di Gerusalemme. Il Signore si è ricordato della sua misericordia. L’attesa del ritorno del Signore ci chiede di essere coraggiosi: dobbiamo impegnarci lì dove siamo, con quel che abbiamo (le mine) per accogliere il Cristo con i frutti della fede e della speranza. S. Agapio; S. Gelasio. Zc 2,14-17; Sal da Lc 1,46-55; Mt 12,46-50.

22 G S. Cecilia, vergine e martire. Memoria (rosso). Hai fatto di noi, per il nostro Dio, un regno e sacerdoti. Il pianto di Gesù su Gerusalemme è il suo lamento sul mondo che ancora oggi non lo riceve e non riconosce la sua visita: la salvezza è pronta, ma bisogna saperla accogliere con disponibilità. Bb. Salvatore Lilli e c.; S. Benigno. Ap 5,1-10; Sal 149,1-6.9; Lc 19,41-44.

23 V Quanto sono dolci al mio palato le tue promesse! L’ira di Gesù contro chi profana il tempio con i propri affari è un invito per noi a non rubare alla liturgia il suo compito: celebrare il Mistero pasquale della morte e risurrezione di Cristo. S. Clemente I (m.f.); S. Colombano (m.f.); B. Margherita di Savoia. Ap 10,8-11; Sal 118, 14.24.72.103.111.131; Lc 19,45-48.

24 S Ss. Andrea Dung-Lac e c. Memoria (rosso). Benedetto il Signore, mia roccia. Alla domanda dei Sadducei, Gesù risponde dicendo che non moriremo più: sarà una vita dentro la vita dell’Eterno. Saremo rinvigoriti dalla Risurrezione di Cristo, risanati dalla sua stessa vita. S. Firmina; Ss. Flora e Maria. Ap 11,4-12; Sal 143,1-2.9-10; Lc 20,27-40.

[25 D Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’Universo / B (S. Caterina di Alessandria) Dn 7,13-14; Sal 92,1-2.5; Ap 1,5-8; Gv 18,33b-37].

Elide Siviero

Bild