XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO - 2018
14 ottobre - Liturgia della parola: Sap 7,7-11; Sal 89,12-17; Eb 4,12-13; Mc 10,17-30.

Che cosa devo fare per avere la vita eterna? [.pdf 64 kB]

Il giovane ricco del Vangelo [ avendo tante possibilità ]:
non sa affrontare certe difficoltà, rinunce,
non sa rinunciare a qualcosa....
vuole tutto e subito....
scambia ciò che è il < mezzo > con il < fine > da raggiungere.
1° LETTURA (Sap 7,7 -11) = Il libro della Sapienza ci illumina sul modo migliore per guidare la nostra vita quotidiana con « LA SAPIENZA DI DIO ».
SALMO 89 = Il salmo ci ricorda che le cose di questa terra passano, l’amore di Dio resta: « Sàziaci, Signore, con il tuo amore: gioiremo per sempre ».
2° LETTURA (Eb 4, 12 -13) = ci ricorda che la parola di Dio è luce che rischiara e forza, che ravviva le più nascoste energie dello Spirito.
VANGELO (Mc 10, 17-30) = ci indica la strada per essere < amici > di Gesù: « osservare i suoi comandamenti ».

Gesù è il nostro compagno di viaggio giorno per giorno.
Lo devo vedere in ogni persona con la quale scambio qualche parola;
nei fatti che i giornali ci presentano; nella natura che ci circonda.

Disegno di Stefano Pachi

XXVIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO (15 - 20 ottobre) Liturgia delle Ore: IV settimana

15 L S. Teresa d’Avila, vergine e dottore della Chiesa. Memoria (bianco). Sia benedetto il nome del Signore, da ora e per sempre. Ecco il segno di Giona, profeta che convertì gli abitanti di Ninive: il Figlio dell’uomo, Gesù, con questo segno, chiama a conversione la nostra generazione: S. Barsen; S. Tecla. Gal 4,22-24.26-27.31 – 5,1; Sal 112,1-7; Lc 11,29-32.

16 M Venga a me, Signore, il tuo amore. Alla pulizia esteriore e legalistica, Gesù oppone la pulizia dell’anima, dove spesso albergano avidità e cattiveria. S. Edvige (m.f.); S. Margherita M. Alacoque (m.f.). Gal 5,1-6; Sal 118, 41.43-45.47-48; Lc 11,37-41.

17 M S. Ignazio di Antiochia, vescovo e martire. Memoria (rosso). Chi ti segue, Signore, avrà la luce della vita. Non trascurare gli obblighi derivanti dalle norme, ma soprattutto non lasciar mai da parte la giustizia e l’amore di Dio, anche a costo del martirio. B. Contardo Ferrini. Gal 5,18-25; Sal 1,1-4.6; Lc 11,42-46.

18 G S. Luca evangelista. Festa (rosso). I tuoi santi, Signore, dicano la gloria del tuo regno. L’evangelista Luca, ecco un operaio qualificato della messe del Signore: agnello in mezzo ai lupi, operatore di pace, annunciatore del regno di Dio. S. Pietro d’Alcantara; S. Amabile. 2Tm 4,10-17b; Sal 144,10-13.17-18; Lc 10,1-9.

19 V Beato il popolo scelto dal Signore. Migliaia di persone sono accalcate per ascoltare il dossier d’insegnamenti del Maestro: no all’ipocrisia, linguaggio chiaro, disponibilità al martirio per Cristo, fiducia nella Provvidenza di Dio. Ss. Giovanni de Brèbeufe. e Isacco Jogues. e c. (m.f.); S. Paolo della Croce (m.f.). B. Timoteo Giaccardo. Ef 1,11-14; Sal 32,1-2.4-5.12-13; Lc 12,1-7.

20 S Hai posto il tuo Figlio sopra ogni cosa. La bestemmia contro lo Spirito Santo non sarà perdonata perché resistergli significherebbe disperare della propria salvezza. S. Cornelio; S. Adelina; S. Maria Bertilla Boscardin. Ef 1,15-23; Sal 8,2-7; Lc 12,8-12.

[21 D XXIX Domenica del T.O. / B (Ss. Orsola e c.) Is 53,10-11; Sal 32,4-5.18-20.22; Eb 4,14-16; Mc 10,35-45].

Pasquale Giustiniani.

Bild